Monteleone Sabino

GINESTRA CENTRO STORICO

Indietro

GINESTRA CENTRO STORICO


Numerosi reperti archeologici di età romana sono stati rinve¬nuti nel territorio di Ginestra: in località Casal Nardone e Villa Pepoli sono emer¬si i resti di costruzioni romane con suppellettili, tubazioni in piombo, pietre funerarie ed un'urna cineraria, a Ponte Buita nel 1863 fu rinvenuto un fram¬mento risalente alla seconda metà del I secolo a.C. con scena di combattimen¬ti tra uomini e belve ("venationes") ora conservato al Museo Civico di Rieti. Sulla mulattiera che congiunge Ginestra a Ponte Buida, durante i lavori di sistemazione di un fosso detto "carraccio", è stata rinvenu¬ta una grande lastra di travertino contenente informazioni di un collegio fune¬ratizio del Dio Silvano. Nell'iscrizione si rileva che il monumento fu dedicato al Dio da Marco Valerio Dexter e consacrato il 15 luglio del 60 d.C.. Il monumento è esposto a Roma all'interno del Museo Nazio¬nale Romano. Di pregevole interesse è la Torre medievale, eretta nel 1483 ad opera di Gabriele Cesarini. La Torre, utilizzata dalla metà del secolo scorso quale alloggiamento per un serbatoio dell'acqua potabile, è stata recentemente restaurata per un futuro utilizzo quale spazio espositivo.