Monteleone Sabino

AREA ARCHEOLOGICA E ANFITEATRO DI TREBULA MUTUESCA

Indietro

AREA ARCHEOLOGICA E ANFITEATRO DI TREBULA MUTUESCA


L’area archeologica si trova a circa 1,5 km dal paese, sulla Strada Provinciale Turanense. L’imponente edificio, a pianta sub-ellittica di mt. 94 x 66, è realizzato in opera mista di laterizi e calcare ed in parte scavato nella roccia. Oltre a 33 ambienti radiali, che sorreggevano la cavea, sono stati messi in luce i due ingressi monumentali alle estremità dell'asse maggiore, un tratto lastricato, gli ambienti ipogei e i condotti di servizio. La galleria sottostante l’arena, coperta da volta a botte oggi crollata, era raggiungibile dall’antico foro attraverso un lungo corridoio sotterraneo, ed è caratterizzata da un ambiente semilunato con grande nicchia rettangolare e da una serie di mensole in calcare che sostenevano un impalcato ligneo. Nel corso degli scavi sono state rinvenute due grandi epigrafi in marmo di Luni, databili al 115 d.C., che menzionano il rifacimento dell’anfiteatro ad opera dell’imperatore Traiano. L'anfiteatro doveva costituire un grosso polo di attrazione per tutta la popolazione del territorio circostante. Pregevoli due rilievi siti nel museo, scena gladiatoria e gladiatore stante e uno con scena di venatio, sito presso il Museo di Rieti.